Login

Accesso Utenti
lunedì 20 gennaio, 2020

La Fondazione Istituto Giglio di Cefalù scende in campo contro le leucemie aderendo alla campagna dell’Ail “Ogni malato di leucemia ha la sua buona stella”.

L’adesione alla raccolta fondi per finanziare la ricerca e sostenere i paziente ematologici è stata condivisa, stamani, nel corso di un incontro tra il presidente della Fondazione Giglio, Giovanni Albano, e il presidente Ail Palermo-Trapani, Pino Toro. Presente il direttore sanitario del Giglio, Salvatore Vizzi.

Dall’8 al 20 dicembre all’interno della Fondazione Giglio sarà allestito uno stand dove si potranno acquistare stelle di Natale e cioccolattini contribuendo a finanziare la ricerca dell’Ail.

Vogliamo dare il nostro contributo – ha detto il presidente Albano – ad un’iniziativa importante, che si svolge ogni Natale, e lanciare un messaggio nel territorio di solidarietà e di sostegno a chi da sempre è in prima linea per rendere sempre più efficaci le cure contro le leucemie”.

50 vl/com 2019

Pubblicato in Comunicati stampa

 

La Fondazione Giglio di Cefalù ha avviato gli interventi di innovazione strutturale e tecnologica dell’emodinamica, della terapia intensiva coronarica e dell’elettrofisiologia.

“Un investimento di 1,5 milioni di euro - ha anticipato il presidente della Fondazione Giglio Giovanni Albano - che doterà l’Istituto delle migliori tecnologie presenti sul mercato ampliandone i campi di applicazione e rendendo ancora più performante un servizio salvavita”.

Il cronoprogramma dei lavori prevede una chiusura di 15 giorni del servizio di emodinamica e utic, per cui ha sottolineato il direttore sanitario Salvatore Vizzi “non potrà essere preso in carico nessun paziente affetto da infarto miocardico acuto o patologie che dovessero richiedere uno studio emodinamico”. La direzione sanitaria ha già allertato la Seus 118 e gli ospedali più vicini dotati del servizio di emodinamica.

Proseguirà, invece, regolarmente l’attività del reparto di cardiologia, diretto da Tommaso Cipolla, e del servizio di elettrofisiologia con gli impianti di device come pace-maker, defibrillatori e i relativi controlli.

La ristrutturazione dell’unità prevede, nei 15 giorni di stop, il rifacimento degli impianti, dei servizi e della pavimentazione e l’installazione di due angiografi digitali, di un sistema di monitoraggio per le 4 postazioni di terapia intensiva coronarica, e di un nuovo ecocardiografo. Tutte apparecchiature top di gamma.

Il nuovo agiografo digitale consentirà di eseguire anche procedure di chirurgia vascolare oltre che cardiologiche. La seconda sala di elettrofisiologia permetterà di poter trattare, in contemporanea, un secondo paziente con infarto.

La cardiologia, diretta da Tommaso Cipolla, e l’emodinamica coordinata dal responsabile Mariano Becchina, tratta circa 250 infarti ogni anno di cui 100-120 STEMI su un tutale di 800 procedure diagnostiche e di circa 450 angioplastiche/anno. I ricoveri sono oltre 1200 l’anno di cui i tre quarti provenienti dal Pronto soccorso.

Nell’ultimo report sulla performance del sistema sanitario in Sicilia redatto dal Dasoe, la cardiologia di Cefalù è risultata la prima in Sicilia per tempestività di intervento sia nell’infarto miocardico acuto sia in una forma particolare di infarto detto STEMI (infarto miocardico acuto con soprasdivellamento “ST”) in cui è particolarmente importante l’intervento immediato.

L’elettrofisiologia del Giglio è, infine, coordinata da Gabriele Giannola.

46 vl/com 2019

Pubblicato in Comunicati stampa

Il presidente della Fondazione Giglio di Cefalù, Giovanni Albano, si è complimentato con Alessandro Amoroso, coordinatore infermieristico della rianimazione del Giglio per aver soccorso e salvato, fuori dall’orario di servizio, a Santo Stefano di Camastra, un uomo di 54 anni, originario di Reitano, accasciatosi a terra in assenza di battito cardiaco.

Amoroso, allertato dalla richiesta di aiuto dei numerosi passanti, si è precipitato sul posto praticando le prime manovre salvavita e un massaggio cardiaco che ha consentito di ristabilire la frequenza per poi essere preso in cura, all’arrivo, dai sanitari del 118.

“Un gesto di grande professionalità di un nostro infermiere – ha detto Albano - che non ha esitato a prodigarsi in prima persona per salvare una vita umana”.

A esprimere il proprio apprezzamento anche il direttore sanitario Salvatore Vizzi e la responsabile del servizio infermieristico, Stefania Vara.

40 vl/com 2019

Pubblicato in Comunicati stampa

Si terrà domani, (sabato 28 settembre) con inizio alle ore 10, nella sala multimediale della Fondazione Giglio, il meeting di oculistica “West Coast Ophthalmological”.

Sono previsti diversi momenti di live surgery dalla sala operatoria dell’Istituto collegata in diretta con la sala multimediali. In live surgery saranno eseguiti interventi di cataratta e di vitreoretina. Il meeting sarà presieduto da Giuseppe Giunchiglia responsabile del servizio di oculistica della Fondazione Giglio, mentre, presidente onorario è il professore Salvatore Cillino direttore della clinica oculistica dell’Università di Palermo. A coordinare il comitato scientifico e organizzativo è, invece, Costanza Novara, dirigente medico della Fondazione Giglio.

Ad apertura dei lavori sono previsti i saluti del presidente della Fondazione Giglio, Giovanni Albano, e del direttore sanitario, Salvatore Vizzi.

La conclusione del meeting è prevista per le ore 18.

Pubblicato in Comunicati stampa
Mercoledì, 25 Settembre 2019 16:25

Sabato meeting di oculistica con live surgery

 

Live surgery dalla sala operatoria della Fondazione Giglio di Cefalù con la diretta di interventi chirurgici della cataratta e di vitreoretina saranno al centro meeting “West Coast Ophthalmological” che si terrà sabato 28 ottobre alla Fondazione Giglio di Cefalù, con inizio alle ore 10.

“E’ un incontro formativo ma anche una testimonianza – ha detto il presidente della Fondazione Giglio, Giovanni Albano – del lavoro fatto dall’Istituto per il consolidamento e la crescita di questa disciplina”.
L’iniziativa è promossa da Giuseppe Giunchiglia, responsabile del servizio di oculistica della Fondazione Giglio e da Costanza Novara dirigente medico della Fondazione Giglio.

Il convegno vede come presidente onorario il professore Salvatore Cillino direttore della clinica oculistica dell’Università di Palermo. Previste numerose relazioni, in aula, dopo i saluti del presidente Albano e del direttore sanitario della Fondazione Giglio Salvatore Vizzi.

Nel meeting si parlerà anche di trapianto corneale, di pucker molecolare, di edema maculare, di Iol multifocali, del femto laser, di facoemulsificazione e della chirurgia dello pterigio.

Previsti gli interventi di: Giuseppe Bona, Giuseppe Cardella, Massimo Castellucci, Giovanni Cillino, Federico Cucco, Flavio Cucco, Antinio Cuttitta, Stefano Dolce, Filippo Gismondo, Chiara Giuffrè, Giuseppe Giuffrè, Alberto La Mantia, Salvatore La Valle, Gregorio Lo Giudice, Salvatore Longo, Pierluigi Macchiarella, Vincenzo Marchese, Charles Anthony Martorana, Antonio Mauceri, Maria Concetta Mistretta, Alberto Montericcio, Costanza Novara, Antonio Pioppo, Giuseppina Russa, Liborio Sciascia, Salvatore Sottosanti, Vincenzo Todaro, Salvatore Torregrossa, Ciro Vaccaro, Maria Vadalà e Alessandro Valvo.

La conclusione del meeting è prevista per le ore 18.

38 vl/com 2019

Pubblicato in Comunicati stampa
Martedì, 24 Settembre 2019 14:47

sabato 28/9 meeting of ophthalmological

La Fondazione Giglio di Cefalù ospietà sabato 28 settembre, nell'aula multimediale, il convegno di oculistica "West coast Ophthalmological". 

Il meeting prevede diversi momenti di Live Surgery con trasmissione in parallelo in aula e relazioni in plenaria.

Presidente del meeting è il dottor Giuseppe Giunchiglia mentre presidente onorario è il professore Salvatore Cillino. 

L'apertura dei lavori sarà preceduta, alle ore 10, dai saluti del presidente della Fondazione Giglio, Giovanni Albano, e dal direttore sanitario Salvatore Vizzi.

Previste due sessioni di lavori con conclusione alle ore 18.

La partecipazione al convegno consente di accedere a crediti formativi ECM.

La segreteria congressuale è curata da Inventa Wide Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scarica, in basso, il programma.

Pubblicato in Convegni

I vertici dell’Assessorato Regionale alla Sanità hanno risposto all’invito alla donazione di sangue lanciato dalla Fondazione Giglio di Cefalù in un momento in cui se ne registra una grave carenza a discapito della programmazione chirurgica.
Stamani, presso il centro trasfusionale dell’Asp6 di Palermo, presente all’interno della Fondazione Giglio, sia il dirigente generale del Dipartimento per la pianificazione strategica Mario La Rocca, che il direttore generale del Dipartimento attività sanitarie e osservatorio epidemiologico, Letizia Di Liberti, hanno offerto la loro donazione.
E’ un’adesione concreta all’invito della Fondazione Giglio che condividiamo – hanno detto La Rocca e Di Liberti – sottolineando l’importanza del donare. E’ un gesto che non costa nulla, che ci toglie poco tempo ma che può diventare, soprattutto in questo periodo dell’anno, di vitale importanza”.
“Ringrazio i dirigenti dell’assessorato regionale - ha detto il presidente della Fondazione Giglio Giovanni Albano – che hanno risposto al nostro invito di solidarietà verso gli altri. Ci sono interventi salvavita che non possono essere programmati in carenza di sangue”. La scorsa settimana la Fondazione Giglio ha dovuto riprogrammare nove interventi oncologici.
“In questi giorni – ha aggiunto il direttore sanitario Salvatore Vizzi – abbiamo già registrato un incremento di donatori che speriamo possa trasformarsi in una gara di solidarietà”.
Si può donare presso il Centro trasfusionale dell’Asp 6, presente all’interno della Fondazione Giglio, tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 alle ore 13.

 

35 vl/com 2019

Pubblicato in Comunicati stampa

Un invito a donare il sangue in un momento in cui se ne registra una grave carenza, che mette a rischio la programmazione dell’attività chirurgica, è stato lanciato dalla Fondazione Giglio di Cefalù.

”E’ un gesto di grande solidarietà - ha detto il presidente della Fondazione Giovanni Albano - che diventa un salvavita in pazienti oncologici che attendono di essere trattati chirurgicamente”.

Un accorato appello a donare è stato postato su Facebook anche dal responsabile della chirurgia del Giglio, Guido Martorana.

“Ho sette pazienti con tumore al colon e due con tumore allo stomaco che non riusciamo ad operare – ha scritto - perché manca il sangue. Donate”, ha ribadito il chirurgo. Lo stesso Martorana ha anticipato di aver dovuto riprogrammare 4 interventi per la prossima settimana.

“Purtroppo – ha concluso il direttore sanitario Salvatore Vizzi - la carenza di sangue è un problema che ci troviamo a fronteggiare, noi come altre strutture, ogni anno nel pieno della stagione estiva. Da qui il nostro invito a donare prima di partire per le vacanze”.

E’ possibile donare presso il Centro trasfusionale dell’Asp 6, presente all’interno della Fondazione Giglio, tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 alle ore 13.

Pubblicato in Comunicati stampa
Pagina 1 di 2

Contatti

Vincenzo Lombardo
Vincenzo Lombardo
Direttore Comunicazione e Ufficio Stampa
 
Ufficio Stampa
phone icon +39 0921 920 683
fax icon +39 0921 920 413
phone icon 335 8382991
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

twitter icon

@vincilomb

Codice QR

Acquisisci contatto WhatsApp
Qr WhatsApp

Ricerca

I Canali Social

FacebookTwitterGoogleYoutubeInstagramLinkedinYelp

Archivio Comunicati Stampa

Facebook

 

La Fondazione

La Fondazione Istituto San Raffaele G. Giglio di Cefalù, oggi Fondazione Istituto G. Giglio di Cefalù, veniva istituita il 17 gennaio del 2003 attraverso una joint venture tra la Regione Siciliana, il Comune di Cefalù, l'Azienda USL 6 di Palermo, oggi Asp, e la Fondazione San Raffaele del Monte Tabor di Milano. Rappresentava uno dei primi modelli in Italia di sperimentazione pubblica-privata per la gestione di un ospedale pubblico, secondo quanto previsto dall'articolo 9 bis della legge n. 502 del 1992.

Continua a leggere...


Fondazione Istituto
G. Giglio di Cefalù

Contrada Pietrapollastra - Pisciotto
90015 Cefalù (PA)
Tel: +39 0921 920 111
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Servizi Online

I nostri servizi online sono a disposizione per garantirti la massima interazione con il tuo ospedale.

Medico Online
Referti Online
Prenotazioni Online

 

Intramoenia
Newsletter
URP

Premio Innovazione
Smau 2016
Riconoscimenti
Bollini rosa 2016-2017
Bollini rosa 2014-2015
Premio innovazione SMAU 2016 Ospedale Donna Ospedale Donna
Premio Innovazione
Smau 2017
Premio Innovazione
Smau 2019 
coccarda premio 2017 coccarda premio 2019