Login

Accesso Utenti
martedì 23 luglio, 2019

DOMANI IN OCCASIONE DELLA GIORNATA NAZIONALE DEL SOLLIEVO

La Fondazione Istituto G. Giglio di Cefalù con l'unità operativa di ostetricia e ginecologia ha aderito alla 14 esima Giornata Nazionale del Sollievo e al terzo H-Open day dell'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda).
Le iniziative programmate, all'ospedale di Cefalù, si terranno domani (venerdì 29 maggio) dalle ore 10 alle ore 14.
“La prima arma per sconfiggere il cancro – ha detto il direttore generale, Vittorio Virgilio – è la prevenzione. E’ un nostro obiettivo favorire iniziative che possano diffondere, tra i cittadini, questa cultura”.
In questa giornata, previo colloquio con uno specialista, le pazienti affette da dolore pelvico cronico potranno effettuare gratuitamente, visita ed ecografia ginecologica. Si può anche prenotare al numero 0921.920642. Non occorre la prescrizione del medico di famiglia.
Verrà allestito, inoltre, nell'area d'ingresso dell'ospedale, un info point dove sarà possibile confrontarsi con lo staff medico dell'unità di ginecologia e ostetricia. A curare l’organizzazione della giornata la responsabile del reparto Sarah Tardino.
All'iniziativa partecipano oltre 100 ospedali italiani del network "Bollini Rosa", "vicini alle donne". All'ospedale di Cefalù sono stati assegnati, dall'Osservatorio Onda, due bollini rosa.

13 vl/com 2015

Pubblicato in Comunicati stampa

Dieci gigantografie che raccontano il percorso della maternità, sino alla nascita e ai primi mesi del neonato, sono state donate al reparto di ostetricia e ginecologia del San Raffaele Giglio di Cefalù.
L'autrice è una fotografa slovacca, Nina Kalinovà, che vive in Sicilia, a Finale di Pollina. "Li voglio dedicare alla vita e a tutti coloro che partecipano alla sua nascita" ha detto in una breve cerimonia alla presenza del direttore generale, Vittorio Virgilio, e del responsabile dell'unità di ostetricia e ginecologia, Vincenzo Miceli, insieme alla ginecologa Sarah Tardino.
"Non posso che complimentarmi – ha sottolineato il direttore Virgilio – per la qualità artistica di queste immagini ma soprattutto per il gesto della donazione con cui l'artista contribuisce a rendere più accogliente il nostro ospedale, rendendo questo reparto anche un piccolo luogo di arte contemporanea".
Le immagine sono già state esposte nel reparto di ostetricia.

4 vl/com 2015

 

Pubblicato in Comunicati stampa

Parto spontaneo per il neonato di oltre 5 kg

Si chiama Emilio l'ultimo nato del 2014 al San Raffaele Giglio di Cefalù e pesa ben 5 chili e 10 grammi. Quasi, un peso, da guinness dei primati per un neonato venuto alla luce con parto naturale. "E' una dimensione che generalmente un bambino raggiunge nei primi tre mesi di vita", dice il responsabile dell'unità operativa di ostetrica e ginecologia Vincenzo Miceli, sottolineando che "il peso medio di un neonato, a termine, è intorno a 3,3 chilogrammi". Il parto è stato "rapido e senza complicazioni", aggiunge.
A seguirlo sono stati il ginecologo Pierluigi Lo Verde, l'ostetrica Ivana Formica e il pediatra Massimo Lo Verde. Il bimbo allatta già al seno con grande soddisfazione degli operatori sanitari. Bimbo e mamma stanno bene e presto torneranno a casa, a Cefalù.
Con l'ultimo nato del 2014 il reparto di ostetrica e ginecologia ha superato le nascite registrate nel 2013. "C'è stato un incremento di 43 parti – rileva il direttore generale, Vittorio Virgilio, dato che ha confermato le nostre previsioni di 420 parti nel 2014. L'ostetricia di Cefalù – conclude Virgilio - si pone come punto di riferimento per la comunità madonita e si affianca alle altre prestazioni di alta specializzazione offerte dall'ospedale per l'intera Regione".
1 -vl/com 2015

Pubblicato in Comunicati stampa
Giovedì, 20 Novembre 2014 16:36

I messinesi scelgono Cefalù per nascere

lasicilia imessinesi 20112014 

Mercoledì 19 Novembre 2014

SANITA'. Malgrado la crescita, l'Ostetricia del "Giglio" è destinata a chiudere. Non raggiunge i 500 parti

 

I messinesi scelgono Cefalù per nascere

 

Antonio Fiasconaro
Non c'è alcuna forma di "campanilismo" tra il punto nascita dell'ospedale "Giglio" di Cefalù e il "Cimino" di Termini Imerese. Ci mancherebbe. Sarebbe una "becera" battaglia di quartiere...
Ma è pure certo che, malgrado l'ormai quasi certa chiusura dell'unità operativa di Ostetricia e Ginecologia della cittadina normanna - decisa alla fine del 2011 dall'allora assessore regionale alla Salute, Massimo Russo - il reparto continua a produrre anche se non ha mai sfiorato, come da decreto i 500 parti l'anno. Dopo l'annuncio di chiusura del "punto nascite" si è registrato a Cefalù un naturale decremento dei parti, probabilmente dettato dalle preoccupazioni delle future mamme di tutto il comprensorio delle basse Madonie, di farsi seguire da una struttura dove non avrebbe potuto vedere alla luce il proprio figlio.
L'unità operativa di Ostetricia e Ginecologia ha continuato però a lavorare costantemente con l'organizzazione di corsi pre parto, con équipe multidisciplinare, la diffusione di materiale divulgativo, come la brochure di parto senza dolore, iniziative in piazza, e recuperando pertanto una parte di quel calo fisiologico dettato dall'annuncio di chiusura. Rafforzando così il rapporto di fiducia.
Nel 2013 i parti erano scesi al 377. A primi di novembre di quest'anno sono arrivati a 380, il trend si è inverto rispetto agli anni precedenti, ed è stimata una crescita del 10 percento. Il 2014 si dovrebbe chiudere con circa 430 parti. Il dato positivo è che si è ampliato il bacino di utenza dell'ospedale di Cefalù alla vicina provincia di Messina. Al "Giglio" arrivano mamme da Tusa, Mistretta, Santo Stefano di Camastra e anche da altri centri del Messinese.
Cosa ben diversa quella che si registra, invece, al punto nascita dell'ospedale "Cimino" di Termini che, com'è noto è integrato a quello di Petralia Sottana. C'è un trand di crescita del 5% cento rispetto al 2013 e stando ai numeri portrebbe chiudere il 2014 con 540-550 parti. L'Ostetricia dell'ospedale "Madonna dell'Alto" di Petralia Sottana, invece aveva chiuso il 2013 con 92 parti e dall'1 gennaio ad oggi ne sono stati effettuati 114. Il direttore generale dell'ospedale "Giglio", Vittorio Virgilio ha sottolineato «Sosteniamo iniziative che possono contribuire a trasferire ai pazienti e in questo caso, alle future mamme, informazioni utili a prevenire complicanze legate al parto. Inoltre, il costante scambio di informazioni è alla base per costruire un solido rapporto di fiducia medico-paziente".

 

 

Pubblicato in Dicono di noi

LUNEDÌ 17 NOVEMBRE DALLE ORE 10 ALLE ORE 17 INFO POINT E AMBULATORI APERTI

Visite ostetriche gratuite, ecografia ostetrica gratuita e tamponi vaginali per batteriologia gratuiti oltre ad un punto informativo: sono questi i servizi che verranno offerti dall'unità operativa di ostetricia e ginecologia del San Raffaele Giglio di Cefalù in occasione della giornata mondiale della prematurità. L'appuntamento è per lunedì 17 novembre dalle ore 10 alle ore 17.
L'evento è promosso dall'Osservatorio Nazionale sulla salute della donna (O.N.Da) ed è organizzato in collaborazione con i 75 ospedali premiati, in tutta Italia, con i bollini rosa, fra cui Cefalù.
Tutte le iniziative, organizzate nella giornata, hanno l'obiettivo di informare e sensibilizzare le donne sulle strategie di contenimento dei rischi correlati alla nascita pretermine e alle conseguenti complicanze.
L'info point sarà allestito nella hall dell'ospedale e resterà aperto dalle ore 10 alle ore 17. A disposizione per informazioni e consigli ci saranno i medici dell'unità di ostetricia e ginecologia. Sarà anche distribuito materiale informativo.
Le visite ostetriche e le ecografie ostetriche saranno effettuate dalle ore 10 alle ore 17. Il prelievo biologico o tampone vaginale sarà, invece, eseguito dalle ore 10 alle ore 12.
Per accedere ai tre ambulatori di ostetricia non sono necessarie la prenotazione e la richiesta del medico di base.
A coordinare la giornata saranno i medici Vincenzo Miceli, responsabile ff. dell'unità, Sarah Tardino e Gianmauro Rubino. Il programma della giornata è pubblicato sul sito internet www.fondazionesanraffaelegiglio.it

34 vl/com 2014

 

Pubblicato in Comunicati stampa

Il San Raffaele Giglio di Cefalù ha aderito alla giornata mondiale della prematurità, primo H-Open Day nazionale, promosso dall'Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna (O.N.Da) e organizzato in collaborazione con i 75 ospedali premiati con i Bollini rosa. L'appuntamento è per il 17 novembre.

In quest'occasione l'ospedale di Cefalù e, in particolare, l'unità operativa di Ostetricia e Ginecologia ha organizzato un incontro sulla previsione del parto prematuro e l'apertura, il 17 novembre, degli ambulatori di ostetricia e di ecografia ostetriche per visite gratuite. Non è quindi necessaria l'impegnativa del medico di famiglia. Verranno eseguiti anche i prelievi biologici, gratuiti, per batteriologia (tamponi).

Tutte iniziative, messe in campo, con l'obiettivo di informare e sensibilizzare le donne sulle strategie di contenimento dei rischi correlati alla nascita pretermine e alle conseguenti complicanze.

Tutte le attività realizzate dagli ospedali aderenti sono pubblicate sul sito dell'Associazione O.N.Da www.bollinirosa.it

 

Programma iniziative San Raffaele Giglio (potrà essere ampliato e aggiornato con nuovi serivizi in prossimità dell'evento):

- dalle ore 10 alle ore 12: Incontro aperto su "prevenzione del parto prematuro" - sede area accoglienza

- dalle ore 10 alle ore 17: Ambulatorio visite ostetriche gratuite

- dalle ore 10 alle ore 17: Ambulatorio ecografia ostetrica gratuita

- dalle ore 10 alle ore 12: Esecuzione, gratuita, prelievo biologico per batteriologia (tamponi).

Per tutti gli ambulatori non è richiesta prenotazione.

Per maggiori informazioni si può contattare l'Unità operativa di ostetricia e ginecologia ai seguenti numeri 0921.920642 e 0921.920270 o scrivere ai referenti dell'iniziativa dr. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e dr. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Pubblicato in Attività

Venerdì 19 settembre, alle ore 8:30, si tiene al San Raffaele Giglio di Cefalù, il corso di formazione "Hot Topics nell'ecografia ginecologica ed ostetrica".
Il corso è tenuto dalla dottoressa Roberta Matrone che ne è responsababile scientifico. Partecipano i seguenti docenti: Giovanna Bagnasco, Maurizio Barbieri, Giuseppe Calì, Nicola Chianchiano, Patrizia Curcio, Laura Di Carlo, Enrico Iurlaro.

Presidente del corso è il direttore generale prof. Vittorio Virgilio.

L'evento è finanziato dai fondi PSN 2012.

Per visualizzare il programma completo del corso vai al link in basso.

 

Pubblicato in Corsi e Convegni
Pagina 2 di 3

Facebook

 

La Fondazione

La Fondazione Istituto San Raffaele G. Giglio di Cefalù, oggi Fondazione Istituto G. Giglio di Cefalù, veniva istituita il 17 gennaio del 2003 attraverso una joint venture tra la Regione Siciliana, il Comune di Cefalù, l'Azienda USL 6 di Palermo, oggi Asp, e la Fondazione San Raffaele del Monte Tabor di Milano. Rappresentava uno dei primi modelli in Italia di sperimentazione pubblica-privata per la gestione di un ospedale pubblico, secondo quanto previsto dall'articolo 9 bis della legge n. 502 del 1992.

Continua a leggere...


Fondazione Istituto
G. Giglio di Cefalù

Contrada Pietrapollastra - Pisciotto
90015 Cefalù (PA)
Tel: +39 0921 920 111
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Servizi Online

I nostri servizi online sono a disposizione per garantirti la massima interazione con il tuo ospedale.

Medico Online
Referti Online
Prenotazioni Online

 

Intramoenia
Newsletter
URP

tr style="text-align: center;">Premio Innovazione
Smau 2019 

Premio Innovazione
Smau 2016
Riconoscimenti
Bollini rosa 2016-2017
Bollini rosa 2014-2015
Premio innovazione SMAU 2016 Ospedale Donna Ospedale Donna
Premio Innovazione
Smau 2017
Premio Innovazione
Smau 2019 
coccarda premio 2017 coccarda premio 2019