Login

Accesso Utenti
lunedì 17 giugno, 2019
Fondazione Istituto G.Giglio di Cefalù - Articoli filtrati per data: Dicembre 2015
Venerdì, 18 Dicembre 2015 16:41

Affidato il Giglio all'Arcangelo San Raffaele

AFFIDAMENTO CON DECRETO DEL VESCOVO MANZELLA PRONUNCIATO DURANTE MESSA DI NATALE

L’arcangelo San Raffaele è il protettore della Fondazione Istituto Giglio di Cefalù. L’atto di affidamento è avvenuto con decreto del vescovo della Diocesi, Vincenzo Manzella, letto in apertura della funzione religiosa, presieduta dallo stesso alto prelato, e tenutasi nella hall di ingresso dell’ospedale.
“La comunità di Cefalù – ha detto il vescovo Manzella - ha manifestato viva attenzione verso i valori religiosi e la nascita nel 2003 della fondazione San Raffaele Giglio ha contribuito a ravvivare l’attenzione verso l’arcangelo Raffaele il cui nome in ebraico significa “Dio risana””.
E’ stata quindi scoperta un’icona del Santo posta nell’area di ingresso dell’ospedale, raffigurato in una presentazione biblica con Tobia che si affida all’Arcangelo in segno di protezione e di invocazione a l’aiuto di Dio. Il nome di Raffaele è legato, infatti, nella Bibbia alla guarigione prodigiosa di Tobi dalla sua cecità.
“Il legame con il San Raffaele lo sentivamo – ha rilevato il direttore generale Vittorio Virgilio – e può essere di ispirazione, anche oggi, alle azioni che verranno compiute”.
Presenti alla funzione il management con il neo direttore sanitario Lorenzo Lupo, il direttore ammnistrativo Carmela Durante, il dottor Giuseppe Ferrara i componenti del cda: Modica De Mohac, Calì e Curcio.
Il direttore Virgilio ha voluto sottolineare nel suo intervento alcuni risultati raggiunti. “Abbiamo incrementato le prestazioni ai pazienti – ha detto - aumentato la qualità ma quello di cui siamo fieri è essere riusciti a far uscire questa azienda da una condizione di precarietà economica potendo così mantenere i livelli occupazionali”.
Sono state, inoltre, scoperte altre due icone sacre poste all’ingresso della cappella dell’ospedale. Sono le immagini di San Giuseppe Moscati, protettore dei medici cattolici, di San Padre Pio.
“Un filo conduttore lega – ha concluso Virgilio – questi tre santi ai nostri percorsi sanitari”.
Il vescovo nel corso dell’omelia ha anche rivolto un invito ai fedeli. “A Natale – ha detto - non basta commuoversi occorre muoversi e andare in contro a chi aspetta una parola, una conciliazione”. Quindi poi l’esortazione “a spalancare, nell’anno del Giubileo, ancor prima delle porte, i cuori”.
29 vl/com 2015

Pubblicato in Comunicati stampa

SARANNO SCOPERTE LE ICONE DI TRE SANTI
Il vescovo della Diocesi di Cefalù, Vincenzo Manzella, celebrerà domani (venerdì 18 dicembre), alle ore 11.30, la santa messa in ospedale. La funzione sarà officiata, come avviene ogni anno in occasione del Natale, nella hall di ingresso della Fondazione Giglio.
In questa circostanza saranno scoperte tre icone raffiguranti San Giuseppe Moscati, protettore dei medici cattolici, San Padre Pio e l'Arcangelo San Raffaele. Le prime due precederanno l'ingresso della Cappella dell'ospedale, l'Arcangelo San Raffaele sarà invece esposto nell'area di ingresso.
Al termine della funzione religiosa è previsto il consueto scambio di auguri con i pazienti e il personale.

28 vl/com 2015

Pubblicato in Comunicati stampa
Martedì, 15 Dicembre 2015 18:54

Riconfermati due bollini rosa per il "Giglio"

VIRGILIO, RICONOSCIMENTO È PUNTO DI PARTENZA PER NUOVI RISULTATI

L’ospedale di Cefalù potrà continuare a fregiarsi di due bollini rosa, per il biennio 2016-2017, come segno distintivo e di particolare attenzione alle patologie che colpiscono l’universo femminile.
Il riconoscimento assegnato dall’Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) è stato consegnato nel corso della cerimonia, che si è svolta, a Roma, alla presidenza del Consiglio dei Ministri.
“Siamo particolarmente soddisfatti – ha commentato il direttore generale del “Giglio” Vittorio Virgilio – di questo risultato che rappresenta, per noi, si una importante gratificazione per quanto sin qui fatto ma soprattutto un nuovo punto di partenza per un ospedale più vicino alla salute della donna”.
I criteri di valutazione con cui Onda assegna i “Bollini Rosa” sono la presenza, all’interno delle aree specialistiche, di servizi rivolti alla popolazione femminile, l’appropriatezza di percorsi diagnostico terapeutici e l’offerta di prestazione aggiuntive.
Del nuovo network “bollini rosa”, per il biennio 2016-2017, fanno parte 249 strutture ospedaliere suddivise per il numero di bollini ottenuti.
Nel corso del biennio, in questi ospedali, vengono promosse iniziative dedicate all’universo femminile. Nel 2016 è prevista l’organizzazione di una intera giornata dedicata alla donna.
Il primi due bollini rosa erano stati assegnati al Giglio nel 2013 per il biennio 2014-2015. Il premio è stato istituito nel 2007.

27 vl/com 2015

Pubblicato in Comunicati stampa

Un incontro e un corso con cinque appuntamenti sono stati organizzati dall'unità operativa di ostetricia e ginecologia dell'ospedale Giglio di Cefalù con la finalità di fornire adeguate informazioni su come prendersi cura dei più piccoli nei primi anni di vita.

Il primo incontro, programmato per il 14 dicembre, alle ore 16, sarà tenuto dai pediatri e sarà dedicato alla patologia di stagione quindi: "febbre, raffreddore, tosse?...non lasciamoci influenzare".
Il corso, invece organizzato su cinque giornate, è dedicato alle "tecniche di massaggio neonatale e infantile per i bimbi da 0 a 12 mesi". Prenderà il via il 19 dicembre e verrà ripetuto più volte durante l’anno.
Per iscriversi occorre contattare la segreteria dell’unità di ostetricia al seguente numero 0921.920270.
Ogni sezione del corso coinvolgerà 5 bimbi con le rispettive mamme. Le ostetriche del Giglio illustreranno, fra l’altro, le tecniche di massaggio per ogni diverso distretto corporeo del neonato.
La partecipazione agli incontri e al corso, che si terranno all’ospedale Giglio, è gratuita.

26 vl/com 2015

Pubblicato in Comunicati stampa

E’ Massimo Midiri il nuovo presidente, in Sicilia, del gruppo regionale della Società Italiana di Radiologia Medica. Midiri 53 anni, docente al Policlinico Universitario di Palermo, è il responsabile dell’unità operativa della diagnostica per immagini e medicina nucleare dell’ospedale di Cefalù.

L’elezione di Midiri è arrivata all’ultimo congresso del gruppo siciliano della Società Italiana di Radiologia (Sirm) che si è tenuto a Siracusa. Il gruppo annovera quasi mille radiologi ed “è il più corposo a livello nazionale”.
“E’ un riconoscimento prestigioso – ha commentato il neo presidente - che assumo con la speranza di rendere la radiologia siciliana una autentica eccellenza nel panorama nazionale”.
Apprezzamento per l’elezione del professore Midiri è stato espresso dalla direzione strategica dell’Istituto Giglio. “Abbiamo conosciuto – hanno detto – il valore professionale del professor Midiri. Siamo certi che saprà trasmettere la stessa intensità e passione al gruppo siciliano dei radiologi”.
Per il presidente del Cda Giovanni Albano, “l’elezione di Midiri è un giusto riconoscimento per un uomo di grande spessore umano e tecnico”.
25 vl/com 2015

Pubblicato in Comunicati stampa

Contatti

Vincenzo Lombardo
Vincenzo Lombardo
Direttore Comunicazione e Ufficio Stampa
 
Ufficio Stampa
phone icon +39 0921 920 683
fax icon +39 0921 920 413
phone icon 335 8382991
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

twitter icon

@vincilomb

Codice QR

Acquisisci contatto WhatsApp
Qr WhatsApp

Ricerca

I Canali Social

FacebookTwitterGoogleYoutubeInstagramLinkedinYelp

Facebook

 

La Fondazione

La Fondazione Istituto San Raffaele G. Giglio di Cefalù, oggi Fondazione Istituto G. Giglio di Cefalù, veniva istituita il 17 gennaio del 2003 attraverso una joint venture tra la Regione Siciliana, il Comune di Cefalù, l'Azienda USL 6 di Palermo, oggi Asp, e la Fondazione San Raffaele del Monte Tabor di Milano. Rappresentava uno dei primi modelli in Italia di sperimentazione pubblica-privata per la gestione di un ospedale pubblico, secondo quanto previsto dall'articolo 9 bis della legge n. 502 del 1992.

Continua a leggere...


Fondazione Istituto
G. Giglio di Cefalù

Contrada Pietrapollastra - Pisciotto
90015 Cefalù (PA)
Tel: +39 0921 920 111
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Servizi Online

I nostri servizi online sono a disposizione per garantirti la massima interazione con il tuo ospedale.

Medico Online
Referti Online
Prenotazioni Online

 

Intramoenia
Newsletter
URP

tr style="text-align: center;">Premio Innovazione
Smau 2019 

Premio Innovazione
Smau 2016
Riconoscimenti
Bollini rosa 2016-2017
Bollini rosa 2014-2015
Premio innovazione SMAU 2016 Ospedale Donna Ospedale Donna
Premio Innovazione
Smau 2017
Premio Innovazione
Smau 2019 
coccarda premio 2017 coccarda premio 2019